Intestazione con i loghi ENEA, FUSIONE ed EURATOM
Vi trovate in: Home » Trasferimento Tecnologico » Fusione e Industria

Fusione e Industria

al lavoro su FTU   al lavoro su FTU

Lo stretto rapporto tra le ricerche sulla fusione e l'industria si esplica, tradizionalmente, tramite i seguenti meccanismi principali: le commesse per forniture per la realizzazione degli apparati sperimentali, lo sviluppo e/o il trasferimento delle scoperte e delle tecnologie innovative, la formazione professionale, gli spin-off.

FTU è stato realizzato dall'ENEA avvalendosi di tutte le competenze disponibili nel “sistema Italia”: l'industria italiana ha realizzato la maggior parte dei componenti e degli impianti di FTU partecipando a gare aperte a livello europeo e, talvolta, mondiale. Le industrie italiane, grazie all'esperienza acquisita, hanno potuto inserirsi con successo nel mercato europeo realizzando componenti importanti per altre macchine nazionali e per il JET.

Attualmente, l' Unione Europea, Giappone, Federazione Russa , Stati Uniti d'America, Cina, India e Corea del Sud, sono impegnati alla realizzazione del progetto ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor), la cui missione sarà quella di dimostrare la fattibilità scientifica e tecnologica della fusione come fonte di energia, utilizzando in maniera integrata e testando tutti i componenti chiave per il funzionamento del reattore a fusione

La divisione Fusione dell'ENEA ha attivamente partecipato alla attività di R&S per la progettazione di ITER, con un ampio coinvolgimento dell'industria. La costruzione di ITER rappresenterà un'impresa comparabile alla costruzione di un reattore di potenza, e richiederà un notevole contributo dell'industria sia in aree convenzionali, quali l'ingegneria edile, meccanica ed elettrica, sia in aree tecnologicamente più specialistiche quali :

Il pieno coinvolgimento dell'industria (grandi imprese, consorzi e piccole e medie industrie) è essenziale per il successo di ITER. Per preparare l'industria europea alla costruzione di ITER, si è dato vita alla formazione di un sistema di qualificazione di imprese europee nei settori tecnologici relativi alle tecnologie chiave. Tra queste sono state selezionate in Europa circa 100 industrie (tra cui anche alcune SMEs). Queste imprese, selezionate sulla base della passata esperienza, capacità tecnica e impegno alla partecipazione, sono invitate a partecipare a bandi di gara per la fornitura di prototipi e di apparecchiature specifiche.

(per saperne di più »)