Se leggi questo messaggio, il tuo programma "navigatore" non Ŕ standard !
sebbene questo sito sia accessibile con ogni programma, alcune funzionalitÓ
sono visibili solo con "navigatori" che rispettano gli standards del consorzio "W3C" .

ENEA - divisione Fusione

Intestazione con i loghi ENEA, FUSIONE ed EURATOM

Vi trovate in: Home » Laboratori e Impianti » Laboratorio Membrane

Laboratorio Membrane

Contatto: Ing. Silvano Tosti
e-mail: silvano.tosti@enea.it
tel.    : 0039 06 9400 5160
fax.   : 0039 06 9400 5314

Il laboratorio sviluppa e produce membrane metalliche (in lega di palladio) per la separazione in fase gassosa di idrogeno e suoi isotopi. A partire da una prima tecnologia per la produzione di tubi a parete sottile (50µm) in Pd-Ag mediante laminazione e saldatura per diffusione, sono stati sviluppati moduli a membrana con diverse configurazione (finger-like, uso di soffietti metallici, fascio tubiero, ecc.) e quindi sono stati studiati processi per la produzione di idrogeno da reformer di idrocarburi o alcoli.
Queste tecnologie permettono di separare selettivamente idrogeno da miscele gassose (produzione di idrogeno ultrapuro). Il ridotto spessore dei tubi consente la riduzione dei costi ed incrementa le prestazioni in termini di elevati flussi di permeazione. Di seguito sono brevemente illustrate le principali attività svolte nel laboratorio membrane.

 

Caratterizzazione Membrane

Modulo a membrane Reattore a membranaModulo a membrane ed impianto per le prove di
caratterizzazione delle proprietà delle membrane


Il laboratorio membrane è in grado di svolgere misure di permeabilità di gas (aria, azoto, elio, argon, idrogeno, ecc.) attraverso membrane sia organiche che inorganiche, dense o porose in diversa configurazione (tubi, dischi, ecc.). Grazie alle apparecchiature presenti, è inoltre possibile effettuare la caratterizzazione di alcune proprietà fisiche e meccaniche (es. resistività, allungamento, ecc) dei materiali che compongono le membrane, in diverse condizioni operative (es. temperatura, pressione, ecc.).
Le attività svolte negli ultimi anni hanno interessato principalmente tubi in lega Pd-Ag a parete sottile (50 μm).

 

(Pubblicazioni »)

 

 

 

Reattore a Membrana

Nel laboratorio è presente un impianto pilota per eseguire reazioni di deidrogenazioni di idrocarburi o alcoli all’interno di reattori a membrana. Questo sistema consente di misurare la resa in idrogeno dei dispositivi a membrana. E’ inoltre possibile eseguire analisi gas cromatografiche delle correnti gassose in ingresso ed in uscita dai moduli. Le attività principali del laboratorio in questo settore riguardano la produzione di idrogeno da etanolo.

(Pubblicazioni »)

Impianto caratterizzazione membraneImpianto per prove di reazione all’interno
di reattori a membrana
GascromatografoParticolare del Gascromatografo

 

Reattore a Membrana Multitubo

Reattore a membrana multituboparticolare del fascio tubiero
 
Reattore a membrana multituboimpianto reattore a membrana
multitubo

All’interno delle attività condotte nell’ambito del progetto MIUR “Propulsore elettrico per la trazione di veicoli: studio di un reformer a membrana per la produzione di idrogeno da idrocarburi”, è stato realizzato un reattore a membrana multitubo. L’impianto è costituito da un reformer tradizionale (ad alta temperatura) e da un modulo multitubo composto da 19 membrane in lega Pd Ag, in cui avviene contemporaneamente la reazione di water gas-shift e la separazione dell’idrogeno prodotto nell’intero processo.

(Pubblicazioni »)

 

Reattore a Membrana per processi di detriziazione

reattore a membrana: PERMCAT reattore a membrana: PERMCATProgetto e immagine reale del PERMCAT

Per quanto riguarda le applicazioni nel campo del ciclo del combustibile dei reattori a fusione, reattori a membrane che utilizzano tubi in lega di palladio a parete sottile sono stati sviluppati per la separazione del trizio da acqua triziata o da miscele di gas contenenti trizio.
Un’applicazione ha riguardato la purificazione degli “esausti del plasma” di macchine TOKAMAK, per questo processo è stato realizzato un reattore a membrana costituito da un tubo in lega di palladio (diametro 6 mm, lunghezza 500 mm, spessore di parete 50 μm) all’interno del quale è alloggiato il catalizzatore che promuove le reazioni di scambio isotopico.

(Pubblicazioni »)